CIAO ROXY

 

Te ne sei andata come sei venuta… da grande!

Non dimentico i tuoi occhi, il tuo sguardo quando “sgomitavi” nella cucciolata per venirmi incontro. Hai fatto lo stesso ieri, appena sono entrato, accompagnato da chi aveva il triste compito di farti una iniezione, l’ultima… non mi hai mai abbandonato con lo sguardo.

Ti ho tenuta stretta, ti ho accarezzato, ti ho parlato ma, soprattutto, ti ho ringraziato!

Sono contento, in tutta questa tristezza, di averti accompagnata fino all’ultimo, era il minimo che ti dovevo. Sei stata una delle cose più belle che mi è capitata nella vita. Mi hai guidato, spronato, amato, hai condiviso con me gioie e delusioni, tristezza e felicità. Avevi il raro dono di conoscere il mio stato d’animo e di sapere sempre come “prendermi”.

Di strada insieme ne abbiamo fatta, tanta! Ma credimi, non c’è niente di regalato nel dirti che senza di te non sarei arrivato a niente.

Mi sono arrivati decine di messaggi fra questi ne ho scelto uno che dice: “ora è nella leggenda”.

Lo credo davvero, sei nella leggenda, chi ti ha conosciuto non potrà dimenticarti e chi non ha avuto questa fortuna, ha sentito o sentirà parlare di te, del cane che è sempre stato il punto di arrivo per tutti gli altri. Del cane che eseguiva i “comandi” senza che gli venissero chiesti, ti bastava guardarmi…

Grazie Amore, si, proprio questo, mi hai insegnato anche questo, a dare un senso alla parola amore!

Se qualcuno considererà questa cosa esagerata è solo perché non ha avuto la nostra fortuna, quella di scoprire che un cane può amare, come e più, di un essere umano.

Dormi serena, ti amo, sarai insostituibile.

 

IL TUO

Giancarlo